Il giornalismo oggi, Luigi Ferraiuolo al Liceo “Salvatore Pizzi” di Capua

Liceo Pizzi

Presentato il libro “Don Peppe Diana e la caduta di Gomorra”

Di Giuseppe Simeone

A Capua l’incontro con gli studenti nell’aula magna. Un appuntamento con Luigi Ferraiuolo redattore di TV2000 organizzato da Kairòs Lab, laboratorio d’informazione dell’Arcidiocesi di Capua e il Liceo “Salvatore Pizzi”. I lavori sono stati aperti da Giuseppe Simeone, redattore del settimanale dell’Arcidiocesi di Capua, che ha presentato il collega Ferraiuolo raccontando agli studenti il suo percorso da giornalista, della pubblicazione del libro “Da Pietrelcina. L’altro Padre Pio” con cui ha vinto la II edizione del “Premio cardinale Michele Giordano”, passando per il “Premio Buone Notizie” giunto quest’anno all’XI Edizione e dedicato a comunicatori e giornalisti che raccontano e scrivono di esempi positivi. A seguire l’intervento di don Gianni Branco ascoltato con grande attenzione da tutti gli studenti e le studentesse che hanno partecipato al progetto di giornalismo nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro insieme a Giovanna di Benedetto e Annamaria Medugno, caporedattrice e redattrice di Kairòs News, Maria Benedetto e Rosaria Barone di Kairòs TV e alla professoressa Lucia Di Furia. Luigi Ferraiuolo ha coinvolto i ragazzi con la proiezione dei docufilm “Sui passi di Abramo” che racconta degli ultimi cristiani in Iraq dopo la fine della guerra, “Libera nos a malo” la musica di Sant’Antonio contro il diavolo unico documentario proiettato all’assemblea mondiale delle NGO Unesco e “Don Peppe Diana, il martire del riscatto” realizzato in occasione del 25° anniversario della morte del sacerdote di Casal di Principe, ucciso dalla camorra il 19 marzo 1994. Interviste al magistrato Raffaele Cantone, al sindaco di Casal di Principe Renato Natale, al giornalista Raffaele Sardo, al testimone Augusto Di Meo e alla madre del sacerdote Iolanda Di Tella. Nel 2019 l’uscita del libro “Don Peppe Diana e la caduta di Gomorra” pubblicato da Edizioni San Paolo. Un libro che racconta anche dell’impegno di tanti cittadini che hanno costituito cooperative sociali e si oppongono al ritorno della criminalità organizzata e del clan. Gli studenti hanno rivolto al giornalista domande su vari aspetti del giornalismo e della comunicazione. Una giornata di confronto che ha consentito ai tanti studenti di consolidare le conoscenze acquisite durante il periodo di formazione presso la sede di Kairòs Lab.

Related posts