Al teatro Don Bosco di Caserta. Circo Equestre Squeglia

redazione

Di Giovanni Della Corte

Sabato 1 giugno alle ore 20,30 e domenica 2 giugno alle ore 18,30 presso il Teatro Don Bosco di Caserta la Compagnia “I Di… Speranza” rappresenteranno “Circo Equestre Sgueglia” di Raffaele Viviani. Reduce dal grande successo riportato con la messa in scena del musical “Chiara di Dio” nel gennaio scorso, la compagnia teatrale si cimenterà in un’opera tragicomica ambientata nei primi anni del Novecento. Un circo sgangherato sosta a Napoli nella speranza di racimolare denaro utile a sfamare i suoi affaticati artisti. Un carrozzone di clown tristi, starlette capricciose e acrobati malfermi. C’è sentore di miseria, ed è palpabile la sensazione che dietro un’apparente calma fatta di rassegnazione al proprio destino, si celino umori pronti a esplodere. La narrazione è focalizzata su due disgraziate coppieil clown Samuele e sua moglie Giannina, e il cavallerizzo Roberto con la compagna Zenobia. I loro tormenti e le loro sventure creano lo snodo centrale del testo: Samuele ama Giannina, che stanca di lui rifiuta di prestargli cure, innamorata del giovane siciliano Giannetto. Zenobia stravede per suo marito, che corre però appresso alla giovane Nicolina, figlia del padrone del circo. Samuele e Zenobia, rifiutano d’esser respinti, fingono di non capire ciò che accade sotto i loro occhi. Il risvolto sarà impietoso. Il circo qui si fa grottesco buco della serratura da cui scandagliare l’animo umano, il pubblico è calato nella vicenda anche grazie alle musiche eseguite dal vivo, che creano un’atmosfera surreale. Ci si muove tra prosa, canti, accenni di danza, siparietti comici e movenze da teatro varietà’. Uno spettacolo che lascia positivamente storditi per la capacità di mescolare più generi che insieme formano un cangiante affresco, singolare e mai scontato. Per questa rappresentazione il cast di attori dilettanti sarà affiancata da docenti ed allievi della scuola di formazione Delta di Caserta per trucco e acconciature mentre le musiche scritte dal maestro Viviani saranno eseguite dal vivo dal chitarrista Francesco Natale e dal mandolinista Luca Natale.

70
Next Post

Il giornalismo oggi, Luigi Ferraiuolo al Liceo “Salvatore Pizzi” di Capua

Presentato il libro “Don Peppe Diana e la caduta di Gomorra” Di Giuseppe Simeone A Capua l’incontro con gli studenti nell’aula magna. Un appuntamento con Luigi Ferraiuolo redattore di TV2000 organizzato da Kairòs Lab, laboratorio d’informazione dell’Arcidiocesi di Capua e il Liceo “Salvatore Pizzi”. I lavori sono stati aperti da Giuseppe Simeone, redattore del settimanale dell’Arcidiocesi di Capua, che ha presentato il collega Ferraiuolo raccontando agli studenti il suo percorso da giornalista, della pubblicazione del libro “Da Pietrelcina. L’altro Padre Pio” con cui ha vinto la II edizione del “Premio cardinale Michele Giordano”, passando per il “Premio Buone Notizie” giunto […]