Verso il Sinodo dei Giovani, l’ascolto è diventato Vita.

Don Vincenzo Gallorano

Ancora un passo avanti verso il sinodo dei giovani, che il santo Padre ha indetto per ottobre di questo anno, abbiamo vissuto domenica scorsa 15 aprile presso il centro Fernandes di Castel Volturno. Un folto numero di giovani della nostra diocesi ha accolto l’invito dell’équipe di pastorale giovanile e si è lasciato interrogare da una domanda ben precisa: dove posso incontrare Dio, in quale esperienza della mia esistenza l’ho mai scorto, come faccio a non perdere la speranza anche di fronte a qualcosa di brutto? I nostri giovani, divisi poi in gruppetti e guidati da abitanti del posto, hanno avuto modo di girare per le strade di Castel Volturno dove hanno avuto modo di toccare con mano alcune esperienze non sempre belle di quella realtà. Qui l’ascolto è diventato vita e la catechesi si è trasformata in esperienza concreta. Dalle voci dei giovani è emersa una cosa ben precisa: lì hanno potuto incontrare Dio, hanno fatto esperienza del suo volto umano e a volte sofferente, si sono emozionati di fronte alla bellezza di un Dio vivo.

Il prossimo incontro lo vivremo il 20 maggio presso il duomo di Marcianise.

Related posts